Esplosione nella notte al bancomat di viale Pietravalle a Petacciato. Lo scoppio è stato avvertito nel pieno centro del paese ma l’impresa è fallita: la banda è stata costretta ad abbandonare tutto con l’arrivo dei Carabinieri ed è scappata. Ingenti i danni allo sportello che si trova lungo la strada principale: vetrata distrutta e impianto devastato. Sono in corso le indagini per fare chiarezza sull’accaduto e verificare la presenza di testimoni che possano aver notato movimenti sospetti. Il colpo fallito si aggiunge a una serie di furti compiuti o sventati in Basso Molise. Da Campomarino a Montenero di Bisaccia, da Portocannone a Santa Croce di Magliano.

 

 

 

Petacciato. L’esplosione è avvenuta alle 3, nel cuore della notte in viale Pietravalle, nel centro del paese. Un boato che ha svegliato i residenti e spaventato le persone che ancora si trovavano nei paraggi. Ignoti hanno fatto esplodere il bancomat della Banca di Credito Cooperativo. Distrutta la vetrata per la violenza dello scoppio. Per la banda il colpo, tuttavia, è andato male: i banditi, per cause da accertare e dato l’arrivo dei Carabinieri hanno dovuto abbandonare l’impresa e i soldi sono stati recuperati. Il bancomat fino a ieri recava la scritta fuori servizio, tuttavia è stato accertato dall’Arma che il denaro c’era. Ingenti i danni alla struttura per il prelievo dei contanti e sulla vetrata di ingresso dell’istituto bancario.

 

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della stazione di Petacciato. I militari hanno effettuato i rilievi per fare chiarezza sull’accaduto. Si valutano anche la presenza di telecamere e possibili testimoni che intorno alle tre potrebbero aver notato qualche movimento sospetto. In corso le operazioni investigative scientifiche. Le indagini stanno cercando di risalire all’identità delle persone che hanno assaltato lo sportello, l’unico del paese oltre a quello dell’ufficio postale. Sul posto anche il sindaco di Petacciato, Roberto Di Pardo, così come tanti curiosi che si sono recati sul posto, di fronte alla chiesa di San Rocco, con curiosità e un po’ di spavento.

Il colpo fallito si aggiunge a una serie di furti compiuti o sventati in Basso Molise.Da Campomarino a Montenero di Bisaccia, da Portocannone a Santa Croce di Magliano. Spesso le ’notti’ preferite sono quelle del fine settimana in quanto si caricano generalmente gli apparecchi per i prelievi del weekend. In questo caso la banda non ha fatto bene i conti sulla possibilità di intervento delle forze dell’ordine ed è tornata a casa a mani vuote dileguandosi senza un centesimo e con le mani sporche di polvere da sparo.